Politica

 

Comments  

 
0 #17 nicola 2014-06-11 23:48
Il risveglio del territorio

Il lavoro immenso che il M5S deve portare avanti e' sull'intero territorio nazionale. Ogni angolo di territorio d'Italia deve essere messo nelle condizioni di avviare un processo di analisi sulle problematiche all'interno delle comunita'. Bisogna lavorare sulle nuove generazioni, dando loro delle linee di interesse coinvolgendoli in un progetto dove loro sono i protagonisti, attori concreti di una trasformazione della realta' asfittica e morosa nella quale li hanno spinti, costringendoli ad essere solo degli spettatori passivi, privi di ogni interesse per cio' che li circonda, dei loro stessi destini, dei sogni, senza speranza per il futuro personale e delle comunita' in cui vivono. L'impegno dei pentastellati nei palazzi del potere e' molto importante ma non si deve, in questa fase della lotta politica, esaurire in queste sedi; portare a partecipare le popolazioni, incontrandole fisicamente, oltre al quotidiano scambio attraverso la rete, si instaura un contatto personale che genera un coinvolgimento diretto, mediato da nessuno, si diventa attori garanti della buona gestione del territorio in cui si vive. In questo modo, prendendo coscienza della importanza di una partecipazione attiva in tutto cio' che e' interesse pubblico si riesce ad avere un controllo sui poteri centralizzati di uno stato corrotto che questi territori li considera solo come luoghi di sfruttamento e occasioni per l'esercizio della corruzione. L'accentramento dei poteri nelle mani di spregiudicati impostori che attraverso la politica occupano posizioni di comando in tutti i settori della cosa pubblica, che mirano esclusivamente ai loro interessi, ha causato la distruzione dei tessuti economici a piccola scala in favore di una ingiusta ed innaturale globalizzazione che ha favorito esclusivamente la speculazione, la cancrena delle multinazionali e della finanza parassita e improduttiva che accumula ricchezza e non fa' beneficiare la societa'.L'accentramento di poteri politici e finanziari che hanno ucciso le economie a misura umana, locali, l'ostacolo che bisogna abbattere per ridare speranza alle giovani generazioni per un futuro libero e vivibile.
Quote
 
 
0 #16 nicola 2014-05-28 22:15
Il 41% di Renzi? Una bolla elettorale

Avevamo puntato, presi dall'entusiasmo e dalla passione, parecchio in alto. Questo ci ha fatti sentire persi appena visti i risultati elettorali. Adesso pero' a mente serena possiamo affermare che il movimento ha portato a segno una grande vittoria. Il M5S e' una forza viva, vera , genuina e solida che e' stata capace di coagulare dal niente una proposta di futuro per l'italia che trova il consenso di 5.804.810 italiani. Il movimento e' un blocco compatto con una capacita' di incidere concretamente sulla realta'. Chi vota 5S lo fa con convinzione ed e' pronto a difendere la sua scelta con i denti. Bisogna dare merito a Renzi perche' ha capito che assumendo la grinta come se fosse un pentastellato, ha generato entusiasmo in chi lo ascoltava e questa spropositata percentuale e' esclusivamente una vittoria sua personale e non certo del PD che tra l'altro non lo ha sostenuto affato in tutta la campagna elettorale. Adesso Renzi deve governare e tenere fede alle promesse del suo programma e sappiamo che non trovera' terreno facile sopratutto perche' deve fare i conti con la nomenklatura del suo partito. Il M5S e' una stupenda realta' che si e' riaffermato nel panorama politico italiano con una percentuale che nessun partito ha, se preso fuori dalle coalizioni varie che oggi vanno tanto di moda per poter fare numeri e restare a galla. Il futuro e' nostro e la scalata alla vittoria e' ineluttabile. In alto il morale e si continua a lavorare per far capire agli italiani che si sono astenuti in queste votazioni europee che le prossime politiche saranno un trionfo, tutti insieme per far risorgere la nostra Italia.
Quote
 
 
0 #15 nicola 2014-05-11 20:16
Un progetto di futuro

La nascita di questo movimento popolare,il M5S, offre agli italiani e sopratutto ai giovani la speranza, questo magico stato d'animo che inebria le menti e i cuori, capace di far smuovere macigni giganteschi, ed assai raro di questi tempi. Offre a tutti un progetto per il loro futuro e quello dei figli; offre ai giovani che si affacciano alle difficolta' della vita, una direzione di marcia, un obiettivo, un punto di luce in lontananza verso il quale concentrare le passioni e le energie certi che la ricompensa sara' importante e sicura. Il progetto di costruire una nuova Italia. Probabilmente ancora non ci si rende ben conto, ma questa voglia che spinge migliaia di cittadini a partecipare in modo attivo alla vita del M5S, alle sue lotte e ai fatti che ad ogni ora della giornata si succedono in modo oramai cosi' veloce ed inarrestabile, genera un sentimento di appartenenza, di partecipazione attiva a qualcosa di grande ed importante che si costruisce insieme, pronti a difenderlo in ogni momento o circostanza, che rende ognuno fiero e utile al raggiungimento dell'obiettivo prefissato. Partecipazione attiva e individuale ma che si concentra alla fine in una forza comune capace di portare frutti concreti. Lo sguardo rivolto al futuro e libero da pregiudizi pilotati da furbi che vedono il prossimo come un mezzo da manovrare a scopi personali e di egoistici interessi camuffati sotto il mantello delle istituzioni. Credo che bisognerebbe essere onesti e coerenti sempre. Naturalmente vale ancor di piu' tale principio quando si ricoprono cariche importanti nelle istituzioni democratiche che tali si professano e meritano rispetto.
Quote
 
 
0 #14 nicola 2014-04-15 16:07
Sallusti che evidentemente si conosce molto bene si definisce giustamente “un cretino” e noi ne prendiamo atto e sottoscriviamo questa sua capacita' di riconoscere l'evidente. Per quanto riguarda la visibilita' di Beppe (grande), non e' certo il povero Sallusti a dargliela, quanto milioni di italiani. Ancora una volta bisogna ricordare a questi venduti e servitori di menzogne che il loro dovere dovrebbe essere ricercare la verita' e difenderla attraverso la loro professione, essere giornalisti dovrebbe coincidere con l'essere “guardiani della verita' e della giustizia” a rispetto del cittadino che legge e segue le informazioni che divulgano. Sallusti, come si spiega che milioni di italiani abbiano votato per il M5S di Beppe Grillo e che si sentono da esso rappresentati? Sallusti, noi pensiamo che oltre ad essere un cretino lei e' indubbiamente un buffone in malafede che contribuisce attivamente alla disgrazia in cui versa il giornalismo italiano. Come direttore le consiglio di dirigere qualche bel branco di maialini al pascolo!!
Quote
 
 
0 #13 nicola 2014-02-26 18:13
Michele Serra, un nome che si sta' facendo strada nel giornalismo italiano, ma noi vorremmo, ci farebbe piacere, che ad un nome cosi', proiettato all'ascesa inarrestabile nell'olimpo delle mete agognate da molti ma raggiunte dai pochi, illustre e reverenziato, naturalmente corrispondesse, a cotanto nome dicevamo, una altrettanta finissima lucida-mente. Una mente che scava, cerca e trova. Questa volta lo scavo non le ha fatto trovare un bel niente, ha cercato di screditare l'On. Luigi Di Maio, con la questione dei “ bigliettini” di Renzi, ma ha dimostrato una pochezza di penetrazione che ci porterebbe a pensare che forse, forse poi tanto lucida-mente no lo e'. Ma non si preoccupi, basta che resti il nome.
Argutissimo Sign. Michele, lei invoca la Privacy, io vorrei ricordarle che i fatti sono avvenuti in un luogo pubblico, alla Camera che non e' quella da letto, sotto gli occhi di tutti e tra due persone che in quel luogo ricoprono delle cariche pubbliche. Renzi e' un gran giocherellone ma dovrebbe rendersi conto che adesso il gioco e' serio. O no.
Biglietti privati che svolazzano indisturbati, conservando i loro segreti propositi, possono anche creare, in queste circostanze, fuorvianti interpretazioni da parte di maldicevoli menti.
Senza dare alcun consiglio all'onesto Di Maio, gli dico che ha fatto molto bene a non far diventare privato quello che vine compiuto in veste pubblica.
Lei, Sign. Michele, visto che non e' Renzi comunque potrebbe provare a dare un suo consiglio ed il contenuto lo puo' lasciare in custodia alla buona Privacy malamente invocata prima a sproposito.
Giusto per essere precisi, L'On. Di Maio non stava rubando assolutamente niente, ma veniva fatto oggetto di iniziative di invio messaggini da parte di Renzi.
Quote
 
 
0 #12 nicola 2014-02-19 12:49
In Italia si e' verificato un fatto di straordinaria portata, potremmo anche qualificarlo miracoloso, una buona parte degli italiani e' riuscita finalmente a sfuggire a quella sistematica manipolazione mentale che ha fatto del nostro paese una societa' di persone incapaci di avere una idea chiara sulla realta' delle cose, portarla avanti e difenderla fino in fondo. Il M5S non entra in gioco perche' un bel giorno Grillo impazzisce e vuole rovesciare un sistema socio-politico che funziona alla perfezione e del quale i cittadini vanno fieri. Grillo entra nel marasma della politica perche' raccoglie l'oramai insopportabile e evidente disagio materiale e spirituale che il popolo e' costretto a vivere nel quotidiano, generato da una classe dirigente corrotta e falsa. Nasce e si organizza un movimento di cittadini con una visione nuova, libera, giusta, sostenibile, di quella che deve essere la vita pubblica. C'e' una motivazione chiara, vera e giusta perche' il M5S sia entrato nel panorama della politica italiana, ma il terreno sul quale vuole giocare non e' assolutamente quello della partitocrazia esistente, le regole ed i principi non sono quelli della partitocrazia esistente, il linguaggio non e' assolutamente lo stesso. Ecco perche' non vi e' nessuna possibilita' di confronto, compromesso, accordo, tra il M5S e gli usurpatori della sovranita' popolare, di coloro che occupano gia' da troppo tempo i palazzi del potere in perenne complotto contro i cittadini che dovrebbero amministrare. La questione dell'incontro con Renzi, che si riteneva inutile come infatti lo e' stato, verteva sul fatto che, il M5S ha molto rispetto di se stesso e dei cittadini di cui e' formato e rappresenta, e non si vuole prestare nemmeno per gioco alle farse, organizzate nei palazzi del potere. In questi luoghi si devono svolgere solo avvenimenti seri, perche' riguardano i destini del paese e degli italiani.
Quote
 
 
0 #11 nicola 2014-02-18 11:58
Cari concittadini di questa nuova Italia che grazie al M5S stiamo cosi' faticosamente e coraggiosamente costruendo, voglio portare alla vostra attenzione lo scopo per il quale si sta' combattendo: liberarci dalla classe politica attuale, corrotta ed incapace, che ha occupato i centri del potere dello stato allo scopo di soddisfare egoistici interessi. Questi partiti al potere sono coalizzati usurpatori del governo della nostra nazione e come tali la nostra azione deve essere rivolta esclusivamente alla cacciatta dai luoghi sacri che disonorevolment e occupano. Noi non dobbiamo mai scendere a compromessi con chi non consideriamo legittimati dal popolo a governare lo stato libero, sovrano e giusto verso i propri cittadini. Noi verso questi famelici gestori del potere non abbiamo nessun obbligo. Il M5S risponde esclusivamente al popolo delle sue azioni. Non deve dimostrare o cercare di convincere forze che si sono delegittimate da sole a governare lo stato, della giustezza delle sue iniziative politiche. Ricordiamoci che questi signori sono molto furbi e avvezzi a corrompere l'animo di chi si fa prendere nei loro giochi di potere. La visibilita' del M5S e' oramai espressa efficacemente su tutto il territorio nazionale e non ha certo bisogno della passerella teatrale di Renzi.
Quote
 
 
+1 #10 nicola 2014-02-18 10:23
La decisione di andare o no alle consultazioni con Renzi credo debba tener presente soltanto un fatto: cosa risulta essere piu' utile al M5S in termini di risultati concreti nell'immagine che si da' ai cittadini. Partecipando, riconoscendo e legittimando Renzi in questa sua azione e quindi il fatto di incontrarlo,opp ure ritenere, ancora una volta, che si stia recitando al teatrino del PD, non avallare i loro giochi di potere interni, far capire ai cittadini che il M5S non puo' tradire la promessa fatta di mandare a casa questa politica corrotta e corruttrice e quindi rimanere fuori da qualsiasi compromesso di palazzo
Quote
 
 
+1 #9 nicola 2014-02-17 12:27
Volevo vivamente segnalare il grandissimo articolo, nell'editoriale del lunedi', “I maro' e l'Italia vittima del colonialismo al contrario”, apparso oggi 17/2/2014 su il Giornale, scritto dal sign. Francesco Alberoni a proposito di quello che e' l'Italia nella sua tragica realta' di oggi.Condivido totalmente la sua analisi e quindi la soluzione inevitabile per rovesciare questa realta'. La domanda pero' a cui vorrei il sign. Alberoni rispondesse e' perche' in un precedente articolo affermava che l'italia oggi non si puo' permettere il lusso di avere un movimento come il M5S, visto che per fortuna, e finalmente, i venti di quella rivoluzione che viene invocata ed oramai necessaria vengono proprio grazie al M5S, che fortemente ha dimostrato con inattaccabile coerenza di essere il solo protagonista della nuova scena politica italiana, capace di fare quella profonda pulizia di cui l'Italia oggi ha bisogno e farla diventare una nazione credibile e rispettabile a livello internazionale.
Quote
 
 
+2 #8 nicola 2014-02-03 11:40
L'Italia oggi non si puo' permettere il lusso di NON avere un movimento come il M5S che la sta' rappreasentando nei palazzi del potere e lotta per salvarla dai disonorevoli che l'hanno trascinata nel fango.
Egregio sign. Alberoni, la sua analisi, mi permetta di dire, non aderisce alla realta' socio-politica italiana. Lei con le sue affermazioni descrive un paese normale, con un governo sano, eletto democraticament e, un paese che sta' attraversando un periodo di crisi economica ed un governo che lavora per trovare le giuste soluzioni. Ma tutto cio' non si puo' dire sia la realta' di questa nostra sfortunata Italia. I grillini, quello che di sicuro vogliono, perche' e' quello che vogliono insieme a tutti gli italiani, e' estirpare la cancrena che ha divorato e continua a divorare oggi il paese. Una ammucchiata di disonesti, complici, complottisti e servi, che usurpando le nobili funzioni della vera Politica pensano esclusivamente ad ingozzare il proprio egoismo. Il M5S sta' portando avanti, dietro mandato di milioni di italiani, una battaglia molto aspra, coerenti e fedeli, incorruttibili e coscienti che in gioco ci sono i destini di un popolo, mai realmente rappresentato e rispettato dai vertici dei poteri dello stato. Lei, sign. Alberoni, si rendera' conto che non si tratta di infilare, qua' e la,' qualche piccola riforma, il processo di disfacimento della nostra Italia parte da lontano e chi veramente la vuole salvare ha di fronte un lavoro enorme. Il cambiamento e messa sul giusto binario non puo avvenire se gli italiani ,tutti, non si rimboccano le maniche e partecipano alla rinascita. Stia sicuro che nessuno vuole instaurare un regime antidemocratico in Italia, nessuno lo vuole, sarebbe un'impresa decisamente fuori tempo e difficile da sostenere. Gli italiani quello che invece veramente vogliono e' fare finalmente PULIZIA.
Quote
 

Add comment

Security code
Refresh